Taranto, “The king dei Paparazzi” da cacciatore di VIP a cacciatore di immagini dei delfini al largo del Golfo di Taranto

(AGENPARL) – Roma, 03 ott 2017 – Taranto è anche questa. Ricca di tante risorse. Ecco una delle eccellenze nazionali. I delfini nel Golfo di Taranto visibili nel loro ambiente naturale paparazzati da Rino Barillari

Cronaca di una escursione con l’equipaggio di TARAS, lo splendido catamarano di ricerca dell’associazione scientifica Jonian Dolphin Conservation, salpato dal Molo Sant’Eligio al corso Vittorio Emanuele II, n.1, il porticciolo turistico incastonato tra le acque del Mar Grande e del Mar Piccolo, nel cuore del Borgo Antico della città di Taranto.
Ad accogliere gli ospiti il Presidente della Jonian Dolphin Conservation Carmelo Fanizza e alcuni componenti del Team, persone che con impegno e dedizione rendono possibili tutte le attività dell’associazione. Uomini e donne accomunati da una sola passione, il mare ed i suoi abitanti, che mettono a disposizione della JDC le loro competenze ed attitudini permettendo di studiare i Cetacei e di realizzare concrete azioni di tutela per questi animali. Biologi, guide naturalistiche, esperti uomini di mare e giovani uomini di bordo che renderanno unica l’esperienza di navigare nel Golfo di Taranto sulle loro splendide barche. Le attività della Jonian Dolphin Conservation fanno parte di uno strutturato progetto di citizen science condotto in collaborazione con il Dipartimento di Biologia UNIBA e coordinato dal Prof. in Ecologia Roberto Carlucci.
A bordo del catamarano di ricerca sale per primo Rino Barillari, “The King of paparazzi”, il celebre fotoreporter della “dolce vita” capitolina che grazie alla sua abitudine a registrare i volti dei passanti con la velocità di un potente scanner direzionale, ha immortalato personaggi come Mastroianni, Frank Sinatra, Sophia Loren, Brigitte Bardot, Elisabeth Taylor, Gina Lollobrigida, Jacqueline Kennedy e molti altri.

Si imbarcano anche la moglie di “Rino”, Antonella, il prefetto Francesco Tagliente con la moglie Maria Teresa, Roberto Massucci con la moglie Paola e i coniugi Nicola Colucci e Antonietta Greco.

Mentre la biologa Cristiana De Leonardis dottore di ricerca, studiosa della vita dei delfini, nel ruolo anche di cicerone del mare trattiene piacevolmente gli ospiti rispondendo puntualmente a tutte le curiosità sui cetacei, il collega biologo Pasquale Bondanese prova una nuova attrezzatura di video registrazione.

Durante la navigazione si fiancheggiano le Isole Cheradi, un piccolo arcipelago composto dalle due isole di San Pietro e San Paolo facenti parte del demanio militare, distanti dal Canale navigabile di Taranto circa 6 km. La Dott.ssa De Leonardis chiarisce che sbarco e la navigazione sono vietati per l’isola di San Paolo, mentre l’isola di San Pietro è stata di recente in parte aperta al pubblico.

Dopo oltre un’ora e mezza di navigazione i ricercatori avvistano tonni, pesci spada, pesce luna e pesci volanti…all’improvviso una bellissima tartaruga caretta. Durante l’anno solo in occasione di tre missioni non sono riusciti ad avvistare i cetacei. Obiettivo dei ricercatori è dimostrare ai 6 ospiti a bordo quanto siano alte le possibilità di avvistamento dei cetacei nelle acque del Golfo di Taranto…quindi si continua la ricerca.

Rino Barillari, emulando i biologi ricercatori equipaggiati con il binocolo scruta le onde con il suo teleobiettivo. “The King of paparazzi”, che con il suo lavoro ha documentato molti momenti della storia italiana simula il ruolo di “fotografo per caso” Va alla ricerca del protagonista vip della giornata: i delfini.

Il prefetto Tagliente osservava divertito l’atteggiamento e la passione per lo scatto giusto dell’instancabile paparazzo suo amico da una vita.
In piedi a godersi la suggestiva atmosfera e a scrutare le onde anche Roberto Massucci che, oltre ad essere uno tra i più stimati Dirigenti della Polizia di Stato, punto di riferimento della maggioranza dei colleghi anche per riflettere su questioni ontologiche complesse.
Il tempo intanto passa senza avvistamenti. Il comandante della barca Gianluca Garziano dirige il catamarano al largo e alla domanda dove si sta dirigendo spiega che la rotta la stabilisce il computer di bordo sulla base di una serie di parametri riferita alla presenza dei delfini.

Ancora mezz’ora di navigazione ed eccoci in mezzo a più di cinquanta delfini che danzano anticipando e fiancheggiando il catamarano. Si tratta della stenella striata, uno dei delfini che abitano il golfo di Taranto.

Authors
Top