Siti Unesco, all'Emilia-Romagna 280mila euro per progetti Modena, Ravenna e Ferrara

(AGENPARL) - Bologna,

Il presidente Bonaccini: “Un riconoscimento importante dell’impegno per valorizzare il nostro patrimonio”

Ravenna, abside Basilica di san Vitale, mosaiciLa Cattedrale, la Torre Civica e Piazza Grande a Modena. I monumenti paleocristiani di Ravenna. La Ferrara rinascimentale, e il suo delta del Po. Ammontano complessivamente a 280mila euro le risorse per il 2017 concessea tre progetti emiliano-romagnoli relativi ad altrettanti siti di interesse culturale, paesaggistico e ambientale inseriti nella lista del patrimonio mondiale e posti sotto la tutela dell’Unesco.

Oggi, in Conferenza Stato-Regioni, si è raggiunta l’intesa sui decreti relativi al finanziamento: si tratta di provvedimenti applicativi della legge 77 del 2006.
Il progetto di Modena – “Nuove tecnologie per la conoscenza e la tutela del Sito di Modena”, referente Comune-Museo Civico d’Arte – ha ottenuto un finanziamento di 100mila euro. Novantamila euro per il progetto di Ravenna, “Ravenna per mano. Un percorso accessibile attraverso i simboli dei mosaici”, referente il Comune. Infine, 90mila euro anche per Ferrara e il Delta (beneficiario, il Comune di Mesola) con il progetto “Interconnessioni nel paesaggio delle delizie”. In tutti e tre i casi, i fondi concessi coprono oltre il 90% degli importi richiesti. 

Modena centro storico“È un riconoscimento importante per la valorizzazione del ricchissimo patrimonio storico, culturale e ambientale dell’Emilia-Romagna- sottolinea il presidente Stefano Bonaccini-. Un patrimonio che ci rende orgogliosi, che vogliamo tutelare e far conoscere sempre più”.

“Modena, Ravenna e Ferrara, con il Delta, sono tre realtà straordinarie della cultura che l’Emilia-Romagna ha espresso nel corso dei secoli- aggiunge l’assessore alla Cultura, Massimo Mezzetti-, e che meritano di essere visitati, conservati e consegnati al futuro”.

I finanziamenti definiti oggi a Roma riguardano 12 progetti di studio (tra cui i tre in Emilia-Romagna) delle problematiche culturali, artistiche, storiche, ambientali, scientifiche; di promozione, tutela e valorizzazione dei siti, di diffusione della conoscenza e riqualificazione; di realizzazione di aree di sosta e sistemi di mobilità. Totale risorse, oltre 1 milione di euro.

Authors
Top