Expo 2015: Interrogazione parlamentare di Sel su padiglioni assegnati a Eataly senza gara

(AGENPARL) – Roma, 19 dic – La società “Eataly” sara’ presente all’Esposizione Universale di Milano 2015 con due padiglioni da 4mila metri quadrati ciascuno, in cui funzioneranno 20 ristoranti, uno per ogni regione.
Esistono articoli di stampa ed esposti presentati all’Autorità anticorruzione in cui si denunciano presunte irregolarita’ nella gara per la ristorazione al padiglione Italia, e in cui  si chiede conto all’Autorita’ anticorruzione di comprendere come mai siano stati assegnati a “Eataly” due padiglioni senza gara.

Per questo Sinistra Ecologia Liberta’, con il vicepresidente della Commissione Agricoltura di Montecitorio Adriano Zaccagnini e il responsabile agricoltura di Sel Franco Bordo, ha presentato  un’interrogazione parlamentare al governo in cui si chiede di sapere quali siano stati i criteri che hanno portato all’assegnazione senza gara dei due padiglioni alla Società “Eataly”

I deputati di Sel chiedono poi al  Ministro Martina, in qualita’ di titolare della delega su Expo 2015, non intenda intervenire al fine di sospendere l’assegnazione dei due padiglioni e di fare indire una gara ad evidenza pubblica con cui poter selezionare chi rappresentera’ l’Italia e la sua ristorazione all’esposizione universale tenendo in debito conto delle migliaia di microcosmi del cibo che il nostro Paese sa raccontare. S.F.

Authors
Top