Biciclette in stazione, rimozione forzata lunedì 11 e lunedì 18 dicembre

(AGENPARL) - Vicenza,  -

Lunedì 11 e lunedì 18 dicembre la polizia locale eseguirà due nuove operazioni di rimozione di tutte le biciclette parcheggiate in modo improprio nella zona della stazione ferroviaria, secondo quanto previsto dall’ordinanza entrata in vigore il 10 luglio scorso.

Nonostante infatti le due precedenti operazioni di rimozione (10 luglio e 11 settembre) sono ancore decine, ogni giorno, le biciclette che vengono agganciate alla segnaletica o all’arredo urbano, ad esempio lungo le transenne parapedonali delle fermate degli autobus.

Le biciclette ritenute funzionanti saranno rimosse e portate nella sede della ditta Veloce – Vicenza Logistic Center (via del Mercato Nuovo 32/a, aperta dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 – 0444 965998), dove i proprietari, pagando 10 euro come rimborso per le spese di rimozione, potranno recuperarle presentando le chiavi del lucchetto o la combinazione numerica della chiusura o altro mezzo valido a dimostrare la proprietà del mezzo.

A carico di chi si presenterà per il ritiro della bicicletta la polizia locale emetterà, inoltre, una sanzione di 41 euro – come previsto dal codice della strada – che potrà essere ridotta del 30 per cento se pagata entro cinque giorni. Dal 31esimo fino al 90esimo giorno dalla rimozione, le biciclette potranno invece essere recuperate nel magazzino comunale di via Strasburgo su appuntamento telefonico (0444 221030).

Trascorsi 90 giorni senza che nessuno ne rivendichi la proprietà, il mezzo rimosso sarà invece trattato dal settore provveditorato del Comune come oggetto abbandonato e quindi indirizzato alla vendita all’asta o alle altre forme di utilizzo previste dal regolamento comunale. Le biciclette non funzionanti dopo i 90 giorni di deposito saranno trasportate in discarica.

L’assessorato alla progettazione e sostenibilità urbana ricorda che in zona sono presenti numerose rastrelliere, tutte gratuite, oltre al nuovo Bicipark (230 posti a pagamento) che offre promozioni per gli utenti (informazioni alla scheda Vi.Bicipark stazione). Nel dettaglio ci sono 64 posti sul marciapiede di viale Roma lato viale dell’Ippodromo e 42 nel lato opposto, 40 posti in corrispondenza del parcheggio auto della stazione lungo viale Venezia, 180 posti dietro il Bicipark con accesso dal piazzale della stazione e altri 132 posti gratuiti nel parcheggio riservato alle bici per possessori di tessera Svt.

In caso di maltempo le rimozioni programmate verranno rimandate ai giorni immediatamente successivi.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Authors

Biciclette in stazione, rimozione forzata lunedì 11 e lunedì 18 dicembre

(AGENPARL) - Vicenza,  -

Lunedì 11 e lunedì 18 dicembre la polizia locale eseguirà due nuove operazioni di rimozione di tutte le biciclette parcheggiate in modo improprio nella zona della stazione ferroviaria, secondo quanto previsto dall’ordinanza entrata in vigore il 10 luglio scorso.

Nonostante infatti le due precedenti operazioni di rimozione (10 luglio e 11 settembre) sono ancore decine, ogni giorno, le biciclette che vengono agganciate alla segnaletica o all’arredo urbano, ad esempio lungo le transenne parapedonali delle fermate degli autobus.

Le biciclette ritenute funzionanti saranno rimosse e portate nella sede della ditta Veloce – Vicenza Logistic Center (via del Mercato Nuovo 32/a, aperta dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 17.30 – 0444 965998), dove i proprietari, pagando 10 euro come rimborso per le spese di rimozione, potranno recuperarle presentando le chiavi del lucchetto o la combinazione numerica della chiusura o altro mezzo valido a dimostrare la proprietà del mezzo.

A carico di chi si presenterà per il ritiro della bicicletta la polizia locale emetterà, inoltre, una sanzione di 41 euro – come previsto dal codice della strada – che potrà essere ridotta del 30 per cento se pagata entro cinque giorni. Dal 31esimo fino al 90esimo giorno dalla rimozione, le biciclette potranno invece essere recuperate nel magazzino comunale di via Strasburgo su appuntamento telefonico (0444 221030).

Trascorsi 90 giorni senza che nessuno ne rivendichi la proprietà, il mezzo rimosso sarà invece trattato dal settore provveditorato del Comune come oggetto abbandonato e quindi indirizzato alla vendita all’asta o alle altre forme di utilizzo previste dal regolamento comunale. Le biciclette non funzionanti dopo i 90 giorni di deposito saranno trasportate in discarica.

L’assessorato alla progettazione e sostenibilità urbana ricorda che in zona sono presenti numerose rastrelliere, tutte gratuite, oltre al nuovo Bicipark (230 posti a pagamento) che offre promozioni per gli utenti (informazioni alla scheda Vi.Bicipark stazione). Nel dettaglio ci sono 64 posti sul marciapiede di viale Roma lato viale dell’Ippodromo e 42 nel lato opposto, 40 posti in corrispondenza del parcheggio auto della stazione lungo viale Venezia, 180 posti dietro il Bicipark con accesso dal piazzale della stazione e altri 132 posti gratuiti nel parcheggio riservato alle bici per possessori di tessera Svt.

In caso di maltempo le rimozioni programmate verranno rimandate ai giorni immediatamente successivi.

ATTENZIONE: La notizia si riferisce alla data di pubblicazione indicata in alto. Le informazioni contenute possono pertanto subire variazioni nel tempo, non registrate in questa pagina, ma in comunicazioni successive.

Authors
Top